20 settembre 2009

E cosi vorresti fare lo scrittore?

Se non ti esplode dentro
a dispetto di tutto,
non farlo.
a meno che non ti venga dritto dal
cuore e dalla mente e dalla bocca
e dalle viscere,
non farlo.
se devi startene seduto per ore
a fissare lo schermo del computer
o curvo sulla
macchina da scrivere
alla ricerca delle parole,
non farlo.
se lo fai solo per soldi o per
fama,
non farlo.
se lo fai perché vuoi
delle donne nel letto,
non farlo.
se devi startene lì a
scrivere e riscrivere,
non farlo.
se è già una fatica il solo pensiero di farlo,
non farlo.
se stai cercando di scrivere come qualcun
altro,
lascia perdere.

se devi aspettare che ti esca come un
ruggito,
allora aspetta pazientemente.
se non ti esce mai come un ruggito,
fai qualcos’altro.
se prima devi leggerlo a tua moglie
o alla tua ragazza o al tuo ragazzo
o ai tuoi genitori o comunque a qualcuno,
non sei pronto.

non essere come tanti scrittori,
non essere come tutte quelle migliaia di
persone che si definiscono scrittori,
non essere monotono o noioso e
pretenzioso, non farti consumare dall’auto-
compiacimento.
le biblioteche del mondo hanno
sbadigliato
fino ad addormentarsi
per tipi come te.
non aggiungerti a loro.
non farlo.
a meno che non ti esca
dall’anima come un razzo,
a meno che lo star fermo
non ti porti alla follia o
al suicidio o all’omicidio,
non farlo.
a meno che il sole dentro di te stia
bruciandoti le viscere,
non farlo.

quando sarà veramente il momento,
e se sei predestinato,
si farà da
sé e continuerà
finché tu morirai o morirà in
te.

non c’è altro modo.

e non c’è mai stato

Charles Bukowski, E cosi vorresti fare lo scrittore?




Charles Bukowski by DocSonian


input da Retroguardia 2.0

dovremmo scrivercelo in testa e, per star sul sicuro, sbattercelo in faccia tutte quelle volte che proviamo a sputare fuori a forza qualche riga, nonostante favolose idee gironzolino in testa (a sto punto è meglio scarabocchiare sul taccuino).
basta.

9 commenti:

sclana ha detto...

Ne faro' tesoro. Grazie

orfeoemerso ha detto...

grazie al carletto :)

ivan ha detto...

sempre piacevole e stimolante leggere il tuo blog.

Jacopo ha detto...

davvero un bellissimo consiglio, grazie charles e grazie luca per averlo riportato!

orfeoemerso ha detto...

grazie a voi!

Jacopo ha detto...

avrai notato un picco di visite... è dovuto al mio tumblaggio che è andato molto bene!

Luisa ha detto...

Da brivido! Un inno all'essere scrittori autentici, scrittori anima e corpo, scrittori senza "se" e senza "ma"...grazie per queste bellissime parole!

Lalla Falilulela ha detto...

Ti può scoppiare dentro, come una bomba caduta dal cielo, rimasta lì inesplosa
per anni, mentre crescevi i figli, lavoravi e invecchiavi? E' probabile sia
una senenscenza precoce, un gattino partorito alle soglie dell'inverno, destinato a non sopravvivere al gelo...

orfeoemerso ha detto...

ah, fantastico
grazie per questo contributo

Posta un commento