19 luglio 2009

Requiem for a(n half) dream, part #5

Mi rammarica il fatto di riuscire a ricordare soltanto un'immagine fuggevole:

Sono in un pub illuminato da una luce ambrata, un aspetto irlandese suggerito dalla mobilia marrone. Mi avvicino al bancone, dove siede un signore piuttosto anziano. Siedo sullo sgabello e mi aspetto che mi offra un whiskey, con ferma certezza. Il vecchio mi allunga uno scotch (o qualcos'altro - vago). Non era quello a cui avevo pensato e resto quasi stupito. Lui sorride e solleva il suo bicchiere.

Mi piacerebbe riuscire a tornare nel pub questa notte. Ma, beh, a quest'ora sarà anche chiuso.

Il bello è che, nel sogno, la luce ambrata di un pub irlandese può rimanere accesa fino alle prime luci dell'alba.

post.scriptum.: pubblicazione in Mi maggiore (dato il gran numero di pronomi personali mi)

» tutti i sogni di: Requiem for a dream



Today's Song: Explosions In The Sky - An Ugly Fact Of Life
commuovente quando l'ho sentita ne Il cacciatore di aquiloni

4 commenti:

Jacopo ha detto...

chissà chi impersonava il vecchio, magari era Carletto :D

Anonimo ha detto...

ma il whiskey era di colore ambrato e gusto pulito?
altrimenti non vale.

Anonimo ha detto...

ma il whiskey era di colore ambrato e gusto pulito?
altrimenti non vale.

orfeoemerso ha detto...

no no era proprio scotch o qualcos'altro, comunque non quel che mi aspettavo (e cioè il whiskey)

Posta un commento